Skip to main content
Storia pizza margherita

Pizza Margherita

Leggi attentamente e, quando ti senti pronto, prova a fare gli esercizi in fondo alla pagina! Se invece cerchi l’audio di questo testo, clicca qui. Inoltre, se non l’hai ancora fatto, seguici su YouTube, Facebook, InstagramTwitter per restare sempre aggiornato su tutti i nuovi contenuti che pubblichiamo.

Esistono tantissimi tipi diversi di pizza, ma la più popolare in Italia (e probabilmente nel mondo) è la pizza Margherita.

Pizza Margherita

La credenza più diffusa sulle origini della pizza Margherita narra che nel 1889 il cuoco Raffaele Esposito, proprietario di una pizzeria a Napoli, ideò questo delizioso piatto in onore della regina d’Italia Margherita di Savoia.

A supporto di queste voci ci sono gli ingredienti scelti che ricordano proprio i colori della bandiera italiana: pomodoro, mozzarella e basilico fresco (rosso, bianco e verde).

Secondo alcuni recenti studi, però, questa storia parrebbe essere un eclatante “falso storico”. La realtà dei fatti sembrerebbe essere tutt’altra.

La pizza Margherita avrebbe origini ben più antiche del 1889 e il nome deriverebbe dall’omonimo fiore e non dalla regina.

La mozzarella, infatti, sembra che venisse tagliata a fettine e disposta sulla pasta come a formare dei petali bianchi.

In ogni caso, qualsiasi sia la verità, una cosa è sicura: la pizza Margherita è sempre buonissima!

Se preferisci, puoi anche guardare il nostro video completo!

Vediamo se hai appreso i contenuti di questo testo! Prova a fare gli esercizi!

Come si chiama la pizza più popolare in Italia?
Secondo la credenza più diffusa, in onore di quale regina fu ideata la pizza Margherita?
Cosa ricordano i colori degli ingredienti della pizza Margherita?
Secondo recenti studi, da cosa deriverebbe il nome “Margherita”?
In quale città si trovava la pizzeria di Raffaele Esposito?
In Italia esiste solo la pizza Margherita.
Secondo la credenza più diffusa, la pizza Margherita fu ideata nel 1889

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.