Espressioni ALTERNATIVE a “SEI PAZZO”: impara a parlare italiano in modo naturale!

Quante volte vi sarà capitato di sentire o dire a qualcuno “Sei pazzo!”? Bene, sicuramente avevate tutte le ragioni. Però, questa frase è un po’… come dire… banale! In questo articolo scoprirete tutte le alternative a questa espressione!

Vediamo come potete sostituire “SEI PAZZO!” la prossima volta!

Si tratta di un’alternativa abbastanza neutra. Infatti, “folle” è un sinonimo di “pazzo”.
Potremmo tranquillamente anche usare “matto” (“Sei matto!”), dal momento che anche “matto” è un sinonimo di “pazzo”.

Esempio:
Sei folle nel buttarti in questa avventura senza la minima esperienza!
– Hai speso tutto il tuo stipendio per comprare questa borsa, sei folle!

Questa espressione fa riferimento a un indumento usato in passato per “contenere” la gente considerata pazza: la camicia di forza. Con questa si legavano le persone che venivano considerate incontrollabili, impedendo loro di muoversi.

Esempio:
Voi siete matti da legare: volete fare bungee-jumping con questo ventaccio?!

Immaginate se potessimo berci il cervello! Rimarremmo senza il minimo segno di razionalità a guidarci… Ecco appunto il senso di questa espressione!

Esempio:
Ti sei bevuto il cervello? Hai speso tutti quei soldi per una maglia!

Il significato originale di “svitato” è “non più o non del tutto avvitato”, usato in riferimento a cose come bulloni o tappi.
Però nel linguaggio familiare questo aggettivo ha assunto il significato di “pazzo”, volendo significare che la testa non è ben serrata (“avvitata”) sul collo, e non è quindi salda e fa fare o dire cose bizzarre, irrazionali.

Esempio:
La mia amica è completamente svitata: va ogni sera in discoteca fino alle 4 del mattino e alle 9 è ufficio! In pratica non dorme mai… Finirà per rovinarsi la salute…

Per “senno” si intende “la capacità di intendere, giudicare e operare nel modo più giusto e conveniente”.
Perciò, se si esce (o si è) fuori da questa capacità, ovviamente non si è lucidi e si agisce in modo bizzarro.

Esempio:
L’uomo che ha investito quella signora era fuori di senno! Sono intervenuti ben quattro poliziotti per fermarlo.

Il manicomio, originariamente, era il luogo in cui venivano ricoverati i malati di mente, una sorta di ospedale psichiatrico.
È un termine molto delicato, di cui oggi si abusa, soprattutto in espressioni come questa. È ok se usata in contesti estremamente informali, ma altrimenti vi consiglierei di evitare di usarla perché potrebbe essere un po’ offensiva.

Esempio:
Ti rendi conto di ciò che fai? Sei da manicomio! Hai sbagliato tutto dopo che te l’avevo spiegato per ben 5 volte!

Si tende a immaginare la testa come una serie di ingranaggi (a rotelle) che si muovono perfettamente in sincronia tra loro e che fanno funzionare tutto.
Se però qualcuna di queste rotelle comincia ad andare fuori dal suo posto abituale, c’è un problema… Tutto si sballa… e si agisce in modo bizzarro.

Esempio:
Penserete che io sia con le rotelle fuori posto, ma non vedo l’ora di tornare a scuola dopo l’estate.

La ragione è spesso associata alla luce (si pensi al periodo storico chiamato Illuminismo…). Se si perde questa luce… beh… si perde la ragione! E quindi non si ragiona più bene e di conseguenza si impazzisce.

Esempio:
Questa guerra contro i suoi fratelli gli ha fatto perdere il lume della ragione! Adesso odia tutti…

L’aggettivo “squilibrato” è un sinonimo di “pazzo”, in quanto fa riferimento al fatto di non avere il giusto equilibrio psichico.

Esempio:
Sei un po’ squilibrato: come ti viene di chiederle di uscire e andare a mangiare sushi se sai che non mangia pesce!

Se non si usa la propria razionalità nel fare o dire qualcosa, allora probabilmente si è “abbandonata la propria testa”, si è “fuori” dalla propria testa.

Esempio:
Giulia ha appena comprato una macchina usata per il doppio del suo effettivo valore! È fuori di testa!

Queste erano tutte le espressioni alternative a “SEI PAZZO!”. Se vi sono piaciute, non dimenticate di dare un’occhiata anche all’articolo correlato sulle Espressioni alternative a “WOW”!

Rispondi