TEST di ITALIANO: Conosci le PAROLE POLISEMICHE (con più significati)?

Con questo articolo vorrei semplificare le vostre vite e aiutarvi a ridurre al minimo errori e incomprensioni. Infatti, l’argomento di questo articolo è spesso causa di dubbi e fraintendimenti, e mi riferisco alle PAROLE POLISEMICHE.

Le Parole Polisemiche della Lingua Italiana!

Prima di tutto, che cosa sono le parole polisemiche?

Sono parole che hanno più significati, spesso anche molto diversi tra loro, in base ai contesti in cui sono utilizzati.

Ecco a voi una lista con le parole polisemiche in italiano, seguite dal numero di significati che ognuna di loro ha.

Caffè

[2 significati]

La parola caffè indica:

  • la famosa e amata bevanda eccitante.

Esempio: La prima cosa che faccio al mattino, appena sveglia, è bere una bella tazza di caffè.

  • un certo tipo di luogo pubblico dove si servono caffè e altre bevande, fornito spesso anche di pasticceria, gelateria e simili.

Esempio: Una delle cose più belle della città di Torino sono i deliziosi caffè eleganti in centro.

Piano

[6 significati]

La parola piano indica:

  • uno strumento musicale (il pianoforte).

Esempio: Non ho mai imparato a suonare il piano ma mi sarebbe piaciuto.

  • uno stratagemma per risolvere un problema o per raggiungere un obiettivo.

Esempio: Ci serve un piano per battere la concorrenza!

  • superficie piatta e uniforme in senso orizzontale.

Esempio: La villa si trova su un terreno piano.

  • lentamente.

Esempio: Se loro non ti capiscono, prova a parlare più piano.

  • ognuno dei livelli di una casa/un palazzo.

Esempio: Abito al terzo piano.

  • punto di vista.

Esempio: Sul piano teorico, l’idea si può realizzare. Sul piano pratico, forse no.

Pianta

[4 significati]

La pianta è:

  • un organismo vivente vegetale.

Esempio: Maria ha il pollice verde: il suo balcone è pieno di fiori e piante.

  • in architettura, la rappresentazione grafica in scala ridotta del piano orizzontale di un edificio o di una parte di esso.

Esempio: L’architetto ci ha fatto vedere la pianta della nostra futura casa e ci ha illustrato la disposizione delle stanze.

  • il disegno che riproduce la disposizione di persone o di cose in un determinato luogo (di conseguenza, è un sinonimo di “mappa” per una città).

Esempio: I genitori volevano vedere la pianta degli alunni della classe 4B per capire come mai i ragazzi avessero litigato.

  • parte inferiore del piede.

Esempio: Dopo una serata sui tacchi alti, provavo dolore alle piante dei piedi.

Coda

[5 significati]

  • la coda è quella che hanno molti animali all’estremità del corpo.

Esempio: I cani, quando sono contenti, scodinzolano, cioè agitano la coda.

  •  un particolare modo di acconciare i capelli, che vengono legati sulla parte alta della testa e lasciati pendere.

Esempio: Non ti avevo mai vista con la coda, stai molto bene! Sono abituata a vederti sempre con i capelli sciolti.

  • fila di persone che aspettano, più o meno ordinata.

Esempio: Siamo bloccati nel traffico: c’è una coda chilometrica che non avanza di un centimetro.

  • l’estremità posteriore, la parte finale di qualcosa.

Esempio: La carrozza ristorante è in coda al treno.

  • lo strascico dell’abito.

Esempio: La sorella della sposa le teneva la coda dell’abito durante l’ingresso in chiesa.

Viola

[4 significati]

  • viola è un colore.

Esempio: Il viola è il colore che meno mi piace indossare.

  • un fiore.

Esempio: Luisa ha fatto una passeggiata in campagna e ha raccolto un mazzolino di viole da regalare a sua madre.

  • uno strumento musicale ad arco e a quattro corde, tra violino e violoncello, che si suona appoggiandolo alla spalla, sotto il mento.

Esempio: Suona la viola da molti anni in un’orchestra.

  • aggettivo che indica qualcuno o qualcosa che è in qualche modo legato alla squadra di calcio della Fiorentina (di Firenze).

Esempio: I tifosi viola non riuscivano a trattenere le lacrime per la vittoria della loro squadra.

Gola

[3 significati]

  • la gola è l’estremità posteriore della cavità orale, sede delle corde vocali.

Esempio: Oggi non posso fare il discorso ai clienti perché ho mal di gola.

  • la parte più profonda e buia di una voragine o di un fosso.

Esempio: La bellezza delle Gole del Daluis è data dagli scenari naturali che attraversano.

  • grande desiderio nei confronti del cibo che induce a mangiarne in grandissime quantità.

Esempio: Vuoi mangiare il tiramisù dopo tutti quei cannoli? Sai che forse non dovresti farti tentare così tanto dalla gola!

Operazione

[3 significati]

  • un’azione (o una serie di azioni) compiuta al fine di ottenere un determinato risultato.

Esempio: La polizia è riuscita a catturare i colpevoli grazie a un’operazione estremamente organizzata.

  • procedimento matematico in base al quale da uno o più enti dati se ne ottiene un altro.

Esempio: L’addizione è l’operazione matematica più semplice.

  • qualsiasi intervento chirurgico

Esempio: Il dottore ci ha detto che l’operazione di Filippo è andata a buon fine e che si aspetta una rapida guarigione.

Eccoci arrivati alla fine di questo articolo! Sono sicura che, adesso che avete imparato i vari significati delle parole polisemiche, non avrete più dubbi! E se non volete più confondervi, vi consiglio di dare un’occhiata al video sulle parole OMOFONE, OMONIME e POLISEMICHE in italiano!

E non dimenticate di provare Busuu: l’app per imparare le lingue ovunque voi siate!

Rispondi