Skip to main content

EVITA di dire “Come stai?” “Sto bene”!!! – Alternative

“- Ciao! Come stai? – Sto bene, grazie! E tu? – Anche io sto bene!”… Wow! Che inizio di conversazione avvincente! No, sul serio… È davvero troppo banale… È arrivato il momento di smettere di usare questo robotico botta e risposta! È arrivato il momento di parlare come gli italiani! In questa lezione, vedremo tutte le alternative!

Ancora non l’hai fatto? Resta aggiornato, seguici su YouTubeFacebookInstagram e Twitter!  🙂

Alternative a “Come stai?” “Sto bene!” – Parla italiano come un nativo!

Prima di tutto, devi sapere che, quando due italiani si incontrano, non dicono sempre e soltanto “Come stai?”, ma usano tantissime altre varianti:

“Come va?”

“Come vanno le cose?”

“Come va la vita?”

“Come te la passi?”

“Come butta?” (quest’ultimo è frequente soprattutto tra i giovani!)

Si tratta, chiaramente, di modi informali per rivolgerci a persone che conosciamo bene, che hanno più o meno la nostra età o con cui comunque siamo in confidenza.

Per qualcuno che non conosciamo e con il quale dobbiamo usare un tono formale è possibile usare un classico “Come sta?” (sì, il linguaggio formale è un po’ noioso…).

 

Ora il problema è: come si risponde a queste domande? Innanzitutto, è doveroso fare una suddivisione tra BENE e MALE!

 

Alternative a “Sto bene”:

“Benissimo, mai stato/a meglio!” – se in quel momento la vita ti sorride, per esempio, se hai vinto la lotteria, se hai trovato un nuovo partner o il lavoro dei tuoi sogni

“Da Dio!” o “Alla Grande!”

Per esempio:

– Ehi ciao! Come va?

– Ciaoo! Benissimo, grazie! Mai stata meglio! Ho finalmente trovato l’uomo della mia vita! Alto, bello, ricco e intelligente! Ah, e sa anche usare i congiuntivi correttamente!

– Avrà sicuramente guardato le video-lezioni di LearnAmo su quando usare il congiuntivo e quando NON usarlo!

 

Alternative per situazioni intermedie:

Se non sei al settimo cielo, ma ti trovi piuttosto in una situazione intermedia, potresti dire:

“Niente male!”

“Non c’è male!”

“Niente di speciale”

“Non mi posso lamentare!” o la sua variante “Non mi lamento!”

“Si tira avanti”

“Tutto a posto”

“Tutto ok” (anche se, a dire il vero, quest’ultima alternativa è usata più spesso tra i giovani che tra gli adulti)

Per esempio:

– Ooh! Chi si rivede! Come vanno le cose?

– Ehilà! Mh.. Niente male! Ieri ho conosciuto un bel ragazzo alla festa, ma non so se si farà più sentire… E a te come va la vita?

– Non c’è male… continuo a lavorare nell’azienda di famiglia, ma ho in mente di aprire un negozio di abbigliamento…

 

A proposito di abbigliamento, dai un’occhiata al nostro negozio online LearnAmo Collection e trova il prodotto che fa per te! Ce ne sono tantissimi! 

 

Alternative per “Sto male”:

Se invece la tua vita non va molto bene, stai attraversando un periodo duro, potresti rispondere:

“(Sto) così e così” 

“Insomma”

“Non molto / troppo bene”

“Sono stato/a meglio”

“Ho visto giorni migliori”

 

Tra le espressioni più informali per dire la stessa cosa, troviamo:

“Da cani”

“Da schifo”

“Uno schifo”

“Una tragedia”

Per esempio:

– Ehilà! Come va?

– Da cani! Il mio tipo mi ha mollata e ho appena preso una multa!

– A chi lo dici! Pure a me una tragedia!

 

Alternative per ricevere aggiornamenti:

Ecco ora alcune domande (e risposte) nel caso in cui tu voglia chiedere a qualcuno maggiori dettagli sulla sua vita, su quello che è successo nell’ultimo periodo:

“Che/cosa si dice?” oppure “Che/cosa mi racconti?”

“Ci sono novità?” oppure anche semplicemente “Novità?”

 

Se non vi va di stare a raccontare i fatti vostri, la risposta più comune – e banale – è “Niente!”

Ma ovviamente ci sono anche alternative migliori e più simpatiche per dire la stessa cosa, come:

“Non molto”

“Niente di speciale”

“Niente di che”

“La solita”

“Il solito”

“Sempre le stesse cose”

“Tutto uguale”

 

Alternative se la persona è triste:

Infine, se la persona che è di fronte a te sembra triste, preoccupata o turbata da qualcosa, allora potresti usare domande del tipo:

“Che succede?”

“Qualcosa non va?”

“Tutto bene?”

Queste, infatti, mostrano preoccupazione e interesse per lo stato dell’altra persona, soprattutto se fatte con la giusta intonazione. Se la persona se la sente, ti dirà quello che le succede!

Non perderti anche le nostre lezioni su tutti i modi per dire GRAZIE e tutti i modi per dire PREGO in italiano!

Vediamo se hai appreso i contenuti di questa lezione! Prova a fare gli esercizi!

Quale tra queste è un'alternativa a "Come stai?"?
Quale tra queste è un'alternativa a "Sto bene"?
Quale tra queste è un'alternativa a "Sto male"?
Quale tra queste è un'alternativa per una situazione intermedia?
Quale tra questi è un sinonimo di "Niente di speciale"?
"Che mi racconti?"
Come va la vita?
Come butta?
Quale tra queste è un'alternativa per ricevere aggiornamenti sulla vita dell'altra persona?

 

7 thoughts to “EVITA di dire “Come stai?” “Sto bene”!!! – Alternative”

  1. Ciao, Graziana! Come sono le cose che non posso lamentarmi della mia vita perché ho sempre voluto studiare l’italiano e grazie a te e Rocco sto imparando molto. La tua lezione è stata molto buona. Anche tu sei un’attrice eccellente.

  2. Veramente sei brava 👏👏i miei complimenti!
    Io da 10 anni che sono in Italia,adesso è il momento di fare un ripasso e imparare bene la grammatica,spero di riuscire a seguire le vostre lezioni e migliorare.

  3. 8/9. Ho ascoltato “Tutto a posto”nella serie Il commissario Montalbano. Grazie per questa interessantissima Lezione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.