Come Raggiungere il LIVELLO C2 in ITALIANO: strategie, metodi e trucchi per studiare!

Una delle domande che vengono fatte più frequentemente a un insegnante di italiano è “come si impara e si perfeziona l’italiano?”. Per rispondere a questa difficile domanda abbiamo intervistato una persona che è riuscita nella gigantesca impresa di imparare l’italiano come seconda lingua. L’intervistata, Marta Tardáguila Del Castillo, madrelingua spagnola ci racconterà la sua esperienza e ci darà alcuni interessanti consigli. Iniziamo subito!

Facebook logo Instagram logo Twitter logo YouTube logo TikTok Logo Pinterest logo

INTERVISTA alla BILINGUE MARTA

In questa intervista, Marta Tardáguila Del Castillo, madrelingua spagnola che è riuscita a ottenere la certificazione linguistica italiana PLIDA livello C2, ci spiega come ha fatto a imparare l’italiano in maniera perfetta.

 

G: La prima domanda sorge spontanea: da quanti anni studi l’italiano?

M: Studio l’italiano da più di 10 anni. Considera che ho iniziato a scuola… quindi è da tanti anni!

G: Come vedete quindi non vi dovete preoccupare se in un anno o due non riuscite ancora a parlare bene l’italiano perché Marta è la testimonianza che è necessario molto più tempo. Quali materiali hai utilizzato per imparare l’italiano? Corsi, libri, lezioni private?

M: Un po’ di tutto perché come ho detto sono più di 10 anni che studio: ho fatto i corsi a scuola, i corsi all’università in gruppo, i corsi privati qui a Bari in una scuola con la mia insegnante Francesca Menna. Ho utilizzato anche libri, materiale online, ho visto film e poi ho vissuto in Italia che è la cosa più importante.

G: Cosa ti ha spinto ad imparare proprio l’italiano?

M: All’inizio mi piaceva semplicemente la lingua italiana e quando ho deciso di venire in Italia e ho anche deciso di perfezionare l’italiano.

G: Quale è stata la più grande difficoltà per te della grammatica italiana? Ad esempio, molti miei studenti hanno problemi soprattutto con il congiuntivo. È lo stesso anche per te?

M: No, sinceramente con il congiuntivo non credo di avere problemi. Però ho problemi anche oggi con le doppie consonanti, con le preposizioni e con pronomi di complemento. Questo argomento è ancora un po’ incerto.

G: È vero, anche le preposizioni sono un argomento che crea difficoltà a molti nonostante si studino durante le prime lezioni. All’inizio hai avuto paura di parlare quando sei arrivata in Italia?

M: Sì molta. Quando sono arrivata in Italia studiavo già da diversi anni e quindi sapevo comunicare ma non aprivo bocca perché avevo paura. Poi piano piano, andando in pizzeria, al bar, nei negozi ho iniziato a sciogliermi.

G: Hai fatto delle amicizie qui in Italia?

M: Sì certo ed è stato anche molto importante perché non so se sapete che noi spagnoli tendiamo sempre a metterci insieme ad altri spagnoli ed è una cosa, in questo caso, non positiva perché ci si deve relazionare con gli italiani se vuoi parlare l’italiano… ma questo vale per qualsiasi lingua.

G: È vero. Quindi tu hai amici italiani?

M: Si tanti!

G: Ora Marta una domanda un po’ scomoda: quale lingua preferisci tra l’italiano e lo spagnolo?

M: Non lo so. Beh… lo spagnolo è la mia lingua madre ma adesso l’italiano è la lingua con cui io praticamente vivo quindi non posso scegliere. Mi dispiace. Tutte due!

G: Molti credono che italiano e spagnolo siano due lingue molto simili, con una grammatica abbastanza semplice e che quindi sia altrettanto semplice per uno spagnolo imparare l’italiano e viceversa. Tu cosa ne pensi?

M: Sì e no. Nel senso che effettivamente sono due lingue molto simili e questa cosa aiuta soprattutto all’inizio perché quando una persona inizia a studiare una lingua vuole subito capire e parlare. È una cosa che ti fa venire voglia di andare avanti però attenzione, perché questa similitudine porta alla confusione, ai falsi amici e ad altre cose che fanno sbagliare. Quindi è facile però non bisogna “confiarse”…

G: Non bisogna adagiarsi sugli allori

M: Ecco quello, esattamente!

G: Qual è la cosa che ti ha creato più interferenza con lo spagnolo? Un argomento di grammatica o una parola…

M: Probabilmente un po’ il lessico perché tante parole sono simili e alcune creano confusione perché in italiano sono al maschile e in spagnolo al femminile e viceversa. E queste cose anche se le sai poi ti sfuggono e le dici male.

G: Vero. E a proposito dei falsi amici volevo annunciare ai nostri LearnAmici che gireremo anche un video sul canale di Marta “BurbujaDELEspañol” dedicato proprio ai falsi amici tra l’italiano e lo spagnolo. Io proverò a parlare in spagnolo per la prima volta non avendolo mai studiato.

M: Andrà benissimo!

G: Un’altra domanda per te: qual è il tuo libro italiano preferito?

M: Difficile, difficilissimo! Io leggo molto in italiano: autori italiani ma anche traduzioni. Tra gli autori italiani mi piace tanto Baricco e un libro che mi è piaciuto tantissimo è stato “Oceano Mare”.

G: Quindi lo consiglieresti?

M: Sì! È stato un po’ difficile anche per me però è anche molto utile perché ho imparato tante parole nuove. Inoltre, quando studiavo italiano, uno dei miei primi insegnanti mi consigliò di leggere Stefano Benni

G: Okay, quindi consigli anche questo?

M: Si!

G: Ma a questo punto devi leggere un libro che supererà nella tua classifica personale Alessandro Baricco…

M: Dimmi, sono curiosa!

G: È il libro di LearnAmo: “Italiano Colloquiale: Parole ed Espressioni per Tutti i Giorni

M: Non vedo l’ora!

G: Perfetto, te lo invierò perché magari ci potrebbe essere qualche parola che ancora non conosci e che potresti utilizzare nella vita di tutti i giorni

M: Benissimo, allora tu inviamelo con la dedica e poi ti farò sapere

G: Assolutamente! E per concludere questa intervista, Marta, quale consiglio daresti a chi sta imparando la lingua italiana?

M: Semplicemente vi consiglio di non mollare. Imparare una lingua è bellissimo ma è un percorso comunque lento e lungo perché la lingua non è solo il parlare ma è tutto: i libri, la cultura, il cibo… Quindi si può iniziare a studiare la lingua e già essere capaci di usarla però per dire di conoscerla davvero ci vogliono tanti di anni di studio. Quindi, pazienza e non mollare!

G: Bene, io ho finito con le mie domande e se voi ne avete altre potete nei commenti: Marta le leggerà e risponderà direttamente.

M: Assolutamente! Vi invito anche a dare un’occhiata al mio canale di spagnolo “BurbujaDELEspañol

G: È vero! Abbiamo girato un video per il suo canale e ce ne saranno delle belle. Quindi mi raccomando non perdetevelo!

 

Ci auguriamo l’intervista possa essere uno stimolo per chi sta studiando o vuole iniziare a studiare l’italiano. La strada sarà lunga, ma ricca di soddisfazioni: parola di Marta!

Se ora vuoi farti due risate, guarda il video in cui Graziana parla spagnolo con Marta!

One thought to “Come Raggiungere il LIVELLO C2 in ITALIANO: strategie, metodi e trucchi per studiare!”

Rispondi