Il DISCORSO INDIRETTO italiano

Riportare le parole dette da qualcun’altro può essere una vera frustrazione in italiano! Ci sono troppi cambiamenti nei tempi e modi verbali, non è vero? Ma non preoccuparti! Abbiamo realizzato la miglior lezione sul discorso indiretto che sia stata mai fatta!! (La modestia non è il nostro forte  😆 )

Ancora non l’hai fatto? Resta aggiornato, seguici su YouTube, Facebook, Instagram e Twitter!  🙂

IL DISCORSO INDIRETTO

Il discorso indiretto è il mezzo per riportare quanto viene detto (notizie, domande, comandi…).

Bisogna fare molta attenzione alla concordanza dei tempi, in base a quello che dobbiamo riportare (notizie o domande o comandi) e in base al tempo in cui dobbiamo riportare: presente (“dice, chiede, ordina…”) o passato (“ha detto, chiese, ha ordinato…”).

Per riportare NOTIZIE, INFORMAZIONI:

Dice che… Ha detto che…
Presente

(«Ho fame»)

Presente

(… ha fame)

Imperfetto

(… aveva fame)

Imperfetto

(«Avevo un cane»)

Imperfetto

(… aveva un cane)

Imperfetto

(… aveva un cane)

Passato prossimo

(«Sono tornata»)

Passato prossimo

(… è tornata)

Trapassato prossimo

(… era tornata)

Passato remoto

(«Vidi»)

Passato remoto

(… vide)

Trapassato prossimo

(… aveva visto)

Trapassato prossimo

(«Avevo letto»)

Trapassato prossimo

(… aveva letto)

Trapassato prossimo

(… aveva letto)

Futuro semplice

(«Mangerò»)

Futuro semplice

(… mangerà)

Condizionale passato

(… avrebbe mangiato)

Futuro anteriore

(«Avrò dormito»)

Futuro anteriore

(… avrà dormito)

Condizionale passato

(… avrebbe dormito)

 

Se il soggetto della principale è lo stesso della subordinata, si può usare anche la forma implicita, ovvero DI + INFINITO

Esempio:

(Lei) Dice che (lei) ha fame  Dice di avere fame

(Lei) Dice che è (lei) tornata → Dice di essere tornata

(Lei) Dice che (loro) sono andati → Dice di essere andati

 

 

Per riportare DOMANDE:

Chiede se… Ha chiesto se…
Presente indicativo

(«Parti?»)

Presente indicativo

(… parto)

Imperfetto congiuntivo

(… partissi)

Imperfetto indicativo

(«Dormivi?»)

Imperfetto indicativo

(… dormivo)

Imperfetto congiuntivo

(… dormissi)

Passato prossimo indicativo

(«Hai cenato?»)

Passato prossimo indicativo

(… ho cenato)

Trapassato congiuntivo

(… avessi cenato)

Passato remoto indicativo

(«Tornasti?»)

Passato remoto indicativo

(… tornai)

Trapassato congiuntivo

(… fossi tornata)

Trapassato prossimo indicativo

(«Avevi letto?»)

Trapassato prossimo indicativo

(… avevo letto)

Trapassato congiuntivo

(… avessi letto)

Futuro semplice indicativo

(«Mangerai?»)

Futuro semplice indicativo

(… mangerò)

Condizionale passato

(… avrei mangiato)

Futuro anteriore

(«Avrà sognato?»)

Futuro anteriore

(… avrà sognato)

Condizionale passato

(… avrebbe sognato)

ATTENZIONE!!

Se riportiamo domande, NON POSSIAMO AVERE la forma implicita (DI + INFINITO)!!!

 

 

Per riportare ORDINI, COMANDI:

Ordina che … Ha ordinato che
Imperativo

(«Prendi!»)

Presente congiuntivo

(… io prenda)

Imperfetto congiuntivo

(… io prendessi)

Imperativo

(«Lasciate!»)

Presente congiuntivo

(… noi lasciamo)

Imperfetto congiuntivo

(… noi lasciassimo)

 

Anche in questo caso si può usare anche la forma implicita, ovvero DI + INFINITO (IMPORTANTE: non è necessaria la coincidenza di soggetto tra la principale e la subordinata!)

Esempio:

Gli ordina che mangi  Gli ordina di mangiare

Ordina che io vada all’ufficio  Mi ordina di andare all’ufficio

N.B. 

Il verbo chiedere si può usare anche per riportare ordini:

Gli chiede che compri un gelato  Gli chiede di comprare un gelato

 

 

SE IL VERBO DEL DISCORSO INDIRETTO È AL PASSATO vanno fatti anche i seguenti cambiamenti:

Discorso diretto Discorso indiretto
Questo

(«Voglio questo libro»)

Quello

(Ha detto che voleva quel libro)

Qui, qua

(«Torna qua!»)

Lì, là

(Gli ha ordinato di tornare là)

Quassù, quaggiù

(«Vedete quaggiù!»)

Lassù, laggiù

(Ha ordinato che vedessimo laggiù)

Adesso, ora

(«Siamo tornati adesso»)

In quel momento, allora

(Ha detto che erano tornati in quel momento)

Ieri

(«Ieri ho cominciato la dieta»)

Il giorno prima / Il giorno precedente

(Disse che il giorno precedente aveva cominciato la dieta)

Oggi

(«Oggi ho cucinato la pasta»)

Quel giorno

(Disse che quel giorno aveva cucinato la pasta)

Domani

(«Domani andrò al mare»)

L’indomani / Il giorno seguente / Il g. successivo / Il g. dopo

(Disse che il giorno dopo sarebbe andata al mare)

Mesi / settimane / giorni fa

(«L’ho comprato tre mesi fa»)

Mesi / settimane / giorni prima

(Ha detto di averlo comprato tre mesi prima)

Tra poco, poco fa

(«Ricomincerò tra poco»)

Dopo poco, poco prima

(Disse che avrebbe ricominciato dopo poco)

Ora che hai imparato il discorso indiretto, non perderti la lezione sul PASSIVO!

Vediamo se hai appreso i contenuti di questa lezione! Prova a fare gli esercizi!

"Adesso studio italiano" - ha detto
"tra poco chiamerò chiunque" - ha detto
"Mangia!" - ordina che
"Parti domani?" - chiede 
"Partirò domani" - dice 
"Non ho bevuto oggi"  - ha detto 
"Ho fame" - dice di
"Dormi!" - ordina di

 

One thought to “Il DISCORSO INDIRETTO italiano”

  1. “Mangia!” – ordina che __________
    la tua risposta: mangia
    risposta corretta: mangi

    Perche’? Non dovrebbe essere il congiuntivo presente li’?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.