I 5 MISTERI della lingua ITALIANA (fine, si è…, D eufonica, etc.)

Prepara occhiali scuri, cappello e impermeabile… Oggi parleremo dei MISTERI della LINGUA ITALIANA! In particolare, ne vedremo 5.

Ancora non l’hai fatto? Resta aggiornato, seguici su YouTubeFacebookInstagram e Twitter!  🙂

Fine, si è…, D eufonica, -sta, “ha piovuto” vs “è piovuto”

1.  Il primo mistero della lingua italiana riguarda la parola fine intesa come “conclusione”, “termine”.

Questa parola è di solito femminile… Infatti diciamo: una bella fine, una fine drammatica, una fine inaspettata

Però, per qualche assurda ragione quando usiamo la parola “fine” con l’aggettivo lieto – ma solo con questo – diventa maschile!

Per esempio:

Quella storia non ha un lieto fine.

MA

Quella storia non ha una bella fine.

Se vuoi tagliare la testa al toro 1 ed evitare qualsiasi dubbio, puoi usare la parola finalela quale è sempre maschile (Quella storia non ha un buon finale).

 

2. Il secondo mistero dell’italiano riguarda si è

Questa costruzione, infatti, è talvolta seguita dal plurale (nonostante “è” sia un verbo al singolare)…

Quando la costruzione è si è… + aggettivo, quest’ultimo va sempre al plurale, maschile o femminile in base ai soggetti.

Per esempio:

Quando si è felici, si affronta meglio la vita.

Durante il ciclo mestruale, si è di solito molto nervose.

Cosa succede, invece, quando abbiamo si è + verbo?

Bella domanda! Cerchiamo di fare chiarezza!

Il verbo prenderà il plurale (al participio passato) – maschile o femminile in base ai soggetti – quando l’ausiliare nella costruzione personale è essere!

Per esempio:

si è diventati (= siamo diventati)

si è andate (= siamo andate)

Il verbo prenderà invece il singolare (maschile) al participio passato se alla forma personale usiamo come ausiliare avere!

Per esempio:

si è parlato molto (= abbiamo parlato molto)

 

3. Il terzo mistero è… la D eufonica!

Uno dei più grandi dilemmi degli stranieri: la D la metto, sì o no? Quando sì? Quando no?

Bene… Seppur ci siano pareri contrastanti, la regola più accreditata dice che “si deve usare la D eufonica quando la vocale che segue è uguale a quella che precede la D2

Per esempio:

Stati Uniti ed Europa hanno firmato un accordo ad aprile a Edimburgo.

ATTENZIONE!

Un’eccezione a questa regola è “ad esempio”.

 

4. Musicista entusiasta è uomo o donna?

Può essere entrambi! Le parole che terminano in -sta possono essere maschili o femminili: solo con l’articolo possiamo stabilirlo! Questo significa che esse hanno una sola forma al singolare (e no… non esiste “musicisto entusiasto”).

Per esempio:

uno stakanovista / una stakanovista 3

un tennista / una tennista

Fortunatamente, al plurale, il problema non sussiste: abbiamo sia la forma maschile che quella femminile.

Per esempio:

i musicisti / le musiciste

 

5. Quinto e ultimo mistero… È piovuto o ha piovuto?

Secondo l’autorità più in alto per quanto riguarda la lingua italiana, l’Accademia della Crusca, il verbo piovere, nell’uso intransitivo impersonale (cioè quando ha il significato di “cadere pioggia dal cielo”), può formare i tempi composti sia con l’ausiliare essere che con l’ausiliare avere!

Per esempio:

Ieri è piovuto tutto il giorno = Ieri ha piovuto tutto il giorno

Invece, in tutti gli altri casi (cioè quando il verbo non è usato in modo impersonale e ha un significato figurato), piovere forma i tempi composti con essere.

Per esempio:

Sono piovute un sacco di critiche a causa del suo gesto.

Ci sono altre cose poco chiare sulla lingua italiana? Scrivicele nei commenti!

Scopri anche quali sono le 10 parole più strane della lingua italiana!

Vediamo se hai appreso i contenuti di questa lezione! Prova a fare gli esercizi!

Paolo __ Anna sono sposati da cinque anni.
Vincenzo è un ___ molto bravo: i suoi articoli hanno sempre tantissimo successo!
L'estate scorsa non ___ per niente!
Quando si è ___, bisogna prendere meno impegni.
Sei sicuro che vuoi che ti racconti quella storia? Non ha ___ ...
Si ___ a Roma e si ___ il Colosseo.
Mi piace la verdura: ___, ne mangio tre porzioni al giorno.
Lo stile di vita che conduce ora Paolo è davvero altissimo! Gli ___ i soldi dal cielo?
Quando gli ho regalato il libro ___ il videogioco, il bambino era ___

4 thoughts to “I 5 MISTERI della lingua ITALIANA (fine, si è…, D eufonica, etc.)”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.