ORA vs ORAMAI vs ORMAI – Significato e uso in italiano!

Ti sei mai chiesto la differenza tra ORA, ORAMAI e ORMAI? Certo, apparentemente, queste paroline sono molto simili tra loro, ma non sottovalutarle: non sono sinonimi! Guarda la nostra lezione per scoprire come usarle e cosa significano!  😆

Ancora non l’hai fatto? Resta aggiornato, seguici su YouTube, Facebook, Instagram e Twitter!  🙂

Differenze tra ORA, ORAMAI e ORMAI 

Cominciamo con la parola ORA: questa parolina è sinonimo di ADESSO e si usa per riferirsi a qualcosa che sta accadendo in questo momento, nel momento in cui si parla.

Per esempio:

– È pronto il caffè?

– Sì, lo sto versando proprio ora nella tazzina!

Attenzione! Se state parlando con un italiano, soprattutto del sud, potrà capitarvi di sentire una strana parolina: MO. Questa bizzarra parola viene usata spesso come sinonimo di ORA e ADESSO (chiaramente, però, il suo uso è riservato al linguaggio parlato).

Esempio:

– Accendi la TV?

– Ma proprio mo l’ho spenta!

 

Ma come si usano, invece, ORMAI e ORAMAI? Allora, queste due parole sono praticamente intercambiabili, quindi sono sinonimi e possiamo usarle:

1. Con il significato di A QUESTO (o A QUEL) PUNTO e, generalmente, sono associate ad senso di rassegnazione e sconforto per qualcosa di irrimediabile.

Esempio:

Oramai il treno è partito! (A questo punto, cioè adesso, in questo momento, il treno è già partito dunque il senso di rassegnazione e sconforto è dovuto al fatto che adesso bisogna aspettare il prossimo treno!)

Ma quindi non potremmo dire semplicemente “Ora il treno è partito”? Sì, ma in questo caso la frase è più neutra e non avremmo quel senso di rassegnazione e sconforto che esprimono ORAMAI o ORMAI.

Vediamo un altro esempio:

Ormai è tardi per andare al cinema! (A questo punto, cioè ora, i film saranno già iniziati, quindi il senso di sconforto e rassegnazione è dato dal fatto che non possiamo più andare al cinema)

C’è anche una famosa canzone di Vasco Rossi intitolata “Ormai è tardi!”! Se ti piace la musica italiana, ascoltala!

 

2. ORMAI e ORAMAI possono anche assumere il significato di “quasi

Esempio:

– A che ora doveva venire Angela?

– Starà ormai per arrivare: mi ha detto al telefono che stava qui vicino!

Perché adesso non dai un’occhiata alla nostra lezione sulla differenza tra ANZI e ANZICHÉ?

Vediamo se hai appreso i contenuti di questa lezione! Prova a fare gli esercizi!

- Voglio cambiare vita! - Ormai è troppo tardi: hai 60 anni!
- Hai visto Marco in giro? - Sì, proprio oramai!
- Quando arriva il treno? - Starà oramai per arrivare, di solito è puntuale!
- Hai chiamato il corriere? - Sì, proprio ora!
ORMAI e ORAMAI sono intercambiabili?
Cosa significa la parola MO?
MO si usa soprattutto nel linguaggio scritto e formale.
Non ho voglia di farlo mo!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.