Mi raccomando o Ti raccomando? I significati del verbo “raccomandare”

In questa lezione chiariremo una volta per sempre quando e come si usa l’espressione “Mi raccomando!” in italiano, così come tutti gli altri usi del verbo “raccomandare”… reggiti forte!  🙂

Ancora non l’hai fatto? Resta aggiornato, seguici su YouTube, Facebook, Instagram e Twitter!  🙂

MI RACCOMANDO o TI RACCOMANDO? I significati del verbo “RACCOMANDARE”

Il verbo “raccomandare” ha diversi significati: in questa lezione li scopriremo tutti!

 

1) RACCOMANDARE qualcuno presso / a qualcun altro 

Aiutare, parlar bene di quella persona per farle avere un beneficio.

Esempio:

Marco raccomanda suo fratello presso il direttore per fargli avere un posto nell’azienda.

 

Da questo significato di “raccomandare” abbiamo:

RACCOMANDATO = che è stato segnalato mediante raccomandazione, favorito, appoggiato da qualcuno

Esempio:

C’erano molti concorrenti validi, ma alla fine ha vinto un raccomandato.

RACCOMANDABILE = consigliabile, che merita raccomandazione (usato soprattutto in SENSO NEGATIVO per indicare persone alle quali è meglio non affidarsi)

Esempio:

Il fidanzato di Gloria è un tipo poco raccomandabile: lo hanno visto frequentare zone malfamate.

 

 

2) RACCOMANDARE qualcosa / qualcuno

Affidare qualcosa o qualcuno (che ci sta particolarmente a cuore) alle cure o protezione di qualcun altro o qualcos’altro.

Esempio:

Ci raccomanda suo figlio per questa sera. (= Ci affida suo figlio affinché possiamo prendercene cura)

Ripassa gli aggettivi possessivi in italiano!

 

 

3) RACCOMANDARE qualcuno / qualcosa a qualcuno

Consigliare fortemente, suggerire.

Esempio:

Ho raccomandato a quel turista un ottimo ristorante di pesce.

 

Con lo stesso significato, si possono avere anche altre due forme:

  • DI + INFINITO → Mi raccomandano di arrivare puntuale alla riunione.
  • CHE + CONGIUNTIVO → Mi raccomandano che arrivi puntuale alla riunione.

Di queste due forme, comunque, la più usata in italiano è la prima…

 

4) MI RACCOMANDO! + frase all’imperativo

Questa espressione è usata per dare a qualcuno un consiglio tanto forte che è quasi un obbligo!

La si trova soltanto in questa forma e di solito in situazioni colloquiali.

Esempio:

Mi raccomando, torna presto!

 

ATTENZIONE!

Non usate mai questa espressione in forme diverse come «Ti raccomando, torna presto», «Vi raccomando, tornate presto».

Anche se ci rivolgiamo a più persone, infatti, usiamo la stessa espressione!

Esempio:

Mi raccomando, tornate presto!

Ora che hai imparato questo verbo, impara anche il verbo BISOGNARE!

Vediamo se hai appreso i contenuti di questa lezione! Prova a fare gli esercizi!

Marco è solo un ____ : il padre è molto influente e gli ha trovato un posto di lavoro!
Il fidanzato di Angela è un tipo poco ____ : esce con molti pregiudicati!
I nostri vicini ci hanno raccomandato il loro cagnolino quando erano in vacanza!
Mi raccomando, non arrivare tardi alla festa!
Un mio amico mi ha raccomandato questo sito per imparare l'italiano!
Il sindaco ha raccomandato un suo amico al preside della scuola!

5 thoughts to “Mi raccomando o Ti raccomando? I significati del verbo “raccomandare””

  1. Perfetto! Ottimo lavoro, siete grandi! Finalmente ho capito come usare giustamente questo verbo. Sono ceco, l’italiano studio per piacere. Grazie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.