Tutti i tipi di CAFFÈ in ITALIA: nomi, caratteristiche e prezzo!

In questo video parleremo di un argomento molto interessante, che sono sicura piacerà a molti: vi racconterò tutto quello che dovete sapere sul caffè e vi mostrerò la differenza tra i diversi tipi di caffè che si possono trovare in Italia: espresso, cappuccino, marocchino, espressino, macchiato, corto, lungo, ristretto e così via!


Facebook logo Instagram logo Twitter logo YouTube logo TikTok Logo Pinterest logo

IL CAFFÈ E GLI ITALIANI

Il caffè, si sa, per gli italiani è un piezz’ e core, ovvero “un pezzo di cuore”, come si direbbe in napoletano. Quando parliamo di caffè, per essere precisi, parliamo della famosissima bevanda ottenuta dalla macinazione dei semi di caffè, diffusa in tutti i paesi del mondo, ma originaria dell’Etiopia e dello Yemen. In Italia il caffè arrivò, pensate un po’, nel 1570, in particolare a Venezia. Ma in poco tempo moltissime città si riempirono di “botteghe del caffè” e questa mitica bevanda, importata dall’Oriente, conquistò il cuore di tutti gli italiani, che ne fecero un vero e proprio simbolo della convivialità e della famiglia. Ancora oggi, “prendersi un caffè” è l’occasione (e la scusa) perfetta per chiacchierare in compagnia e staccare dallo stress della vita quotidiana. Se siete mai andati a trovare qualcuno in Italia avrete notato che quasi tutte le case hanno una moka o una macchinetta del caffè, perché il caffè viene visto quasi come un rituale, di solito da praticare dopo un pasto, ma anche come pausa dal lavoro durante il giorno.

Di caffè, ovviamente, non ce n’è uno solo, ma ce ne sono tantissimi, con altrettanti modi diversi di prepararlo.

 

CONSIGLI DELL’ESPERTO

Chiaramente il risultato dipende principalmente dalla qualità del caffè che deciderete di usare: quando si desidera un buon caffè, non si deve badare a spese.

Ecco quindi una lista dei migliori caffè italiani, a livello di marca:

1 – Caffè Borbone: https://amzn.to/2JV7FR6

2 – Caffè Lavazza: https://amzn.to/3a4f9vV

3 – Caffè Illy: https://amzn.to/3gITQ4u

4 –  Caffè Motta: https://amzn.to/3a5vK2C

5 – Caffè Toraldo: https://amzn.to/344rcFR

6 –  Caffè Vergnano: https://amzn.to/3qJzQ6l

7 –  Caffè Pellini: https://amzn.to/3qJ3d8G

 

Sono tutti ottimi, quindi la preferenza tra uno o l’altro è semplicemente una questione di gusti personali. Vi ho lasciato i link di affiliazione Amazon per poterli acquistare e provare: fatemi sapere nei commenti quale vi piace di più!

E, ovviamente, se ci seguite dall’estero e avete problemi ad accedere ad Amazon Italia oppure ai siti italiani in generale, vi ricordiamo che potete bypassare questo problema usando NordVPN.

NordVPN vi permette di navigare su Internet come se vi trovaste in un altro Paese: vi basterà aprirlo e scegliere il Paese in cui vorreste virtualmente trovarvi. Fatto questo, tutti i siti su cui navigherete si apriranno nella versione del Paese che avete selezionato. In ogni caso, abbiamo pubblicato un articolo e un video nei quali è possibile vedere com’è semplice usare NordVPN.

Iscrivendovi a NordVPN usando il seguente link -> https://nordvpn.com/LearnAmo/ <- e il codice coupon -> LearnAmo <- pagherete circa 3€ al mese e riceverete anche 4 mesi gratuiti sul piano da 2 anni!

 

L’ESPRESSO

Ma ora è arrivato finalmente il momento di farvi vedere tutte le varie preparazioni con il caffè che esistono in Italia:

  1. Il primo modo di prepararlo, quello che in Italia viene considerato il caffè “normale”, è il caffè espresso (a volte chiamato “corto”). Se andate in un bar in Italia e ordinate un caffè, vi porteranno un espresso. Il gusto è molto forte e intenso, perché la concentrazione di caffè rispetto alla quantità di acqua è molto alta. In genere il caffè espresso corrisponde a circa 30-40ml e il suo prezzo medio in bar e ristoranti italiani è di circa 1 euro.

Va detto, tuttavia, che il caffè espresso può essere ordinato anche in altri due modi:

  1. Ristretto, il quale si caratterizza per una quantità inferiore al normale caffè espresso (quindi meno di 30ml) e una maggiore concentrazione degli aromi.
  2. Lungo, il quale si caratterizza per una maggior quantità (fino a 150ml) dovuta a una presenza di acqua superiore rispetto alla concentrazione di caffè. Il sapore sarà dunque meno “intenso”.

 

PER PALATI DELICATI

  1. Il secondo tipo di caffè è quello decaffeinato: si tratta semplicemente di caffè che viene lavorato per rimuovere la caffeina, una sostanza eccitante che si trova anche nel tè. In genere, chi ama il gusto del caffè ma non lo può bere per motivi di salute, prende un decaffeinato. Lo si trova in tutti i bar e ristoranti, ma anche in polvere e in cialde per le macchinette nei supermercati.

 

 CAFFÈ E LATTE

Ci sono poi altri tipi di caffè, che si distinguono tra loro per le diverse proporzioni di latte e caffè:

  1. Il caffè macchiato si fa con il classico espresso di circa 30-40ml di caffè e l’aggiunta di 20ml di latte montato, detto anche schiuma di latte;

 

  1. Il cappuccino: attenzione qui alle quantità, perché le proporzioni, soprattutto con questa bevanda, sono tutto! Un cappuccino deve avere un volume totale di 150-180ml, di cui 25-30ml devono essere di caffè (il solito espresso, per intenderci) e il resto deve essere metà di latte e metà di schiuma di latte. Spesso viene servito con una spolverata di cacao amaro sulla superficie.

 

  1. Il latte macchiato contiene circa 30-40ml di caffè (sì, ragazzi, la base è sempre lui: il caffè espresso) e 180-200ml di latte intero. Spesso vi si aggiunge della schiuma di latte sulla superficie.

 

  1. Il caffelatte o caffellatte, invece, contiene circa 25-30ml di caffè e 125ml di latte. Di solito si prepara per colazione aggiungendo al latte caldo un cucchiaino di caffè per latte, che si presenta in polvere o in granelli. O un goccio di caffè della moka!

 

  1. Il marocchino, poi, è fatto con 1 caffè espresso, circa 30ml di latte e una spolverata di cacao in polvere. Nel periodo natalizio, inoltre, alcuni bar ci aggiungono anche una spolverata di cannella.

 

IL GUSTO DELL’ESTATE

  1. In estate è molto comune anche il caffè shakerato, che si prepara con 1 espresso, uno o due cucchiaini di zucchero, qualche cubetto di ghiaccio e a volte anche un goccio di latte. Il caffè shakerato ha un prezzo decisamente più alto rispetto agli altri tipi di caffè: di solito si aggira intorno ai 2,50-3,00€.

 

  1. Invece, un’alternativa estiva ma non troppo costosa al caffè shakerato è il caffè al ghiaccio: vi verrà servito semplicemente un espresso con accanto un bicchiere contenente del ghiaccio. Il resto della preparazione, poi, spetta a voi! Dovrete versare l’espresso nel bicchiere del ghiaccio, mescolare un po’, lasciar raffreddare e… gustare!

 

  1. Un’altra variante estiva molto diffusa è la crema al caffè: si tratta di una specie di sorbetto molto freddo, a base di panna fresca, caffè e zucchero, a volte servita con una spolverata di cacao o dei chicchi di caffè in superficie. Anche in questo caso il prezzo è più alto, circa 2,50€… e anche il contenuto calorico!! Ahimè… Ma quanto è buona!

 

UN’ULTERIORE CARICA DI ENERGIA

  1. Negli ultimi decenni si è diffuso in Italia anche il caffè al ginseng, ovvero una bevanda a base di caffè, latte, zucchero e radice di ginseng. Di solito lo si prepara con le cialde per le macchinette oppure con dei preparati in polvere. Il prezzo si aggira intorno a 1,50-1,80€, a seconda che sia servito in tazza grande o piccola.

 

FAMOSO E FAMIGERATO

  1. La penultima variante della lista è il caffè americano: si tratta di un caffè preparato con 1 espresso che viene poi diluito con acqua calda e servito in una tazza piuttosto grande. Diciamo che in Italia non è molto diffuso, anche se ormai quasi tutti i bar lo servono. In genere viene considerato “acqua sporca”, soprattutto dai veri tradizionalisti del caffè. Il gusto è chiaramente più leggero, molto meno intenso rispetto a quello dell’espresso. Ad ogni modo, de gustibus non est disputandum: sui gusti non si discute. Anche in Italia c’è chi beve il caffè americano!

 

UBRIACARSI COL CAFFÈ

  1. Dulcis in fundo, abbiamo il cosiddetto caffè corretto (anche detto espresso corretto), vale a dire un espresso con aggiunta di liquore, solitamente grappa, ma a volte anche sambuca o brandy. Il prezzo di questa variante si aggira sui 2€.

 

CAFFÈ E TRADIZIONE

E ora… No, non ce lo siamo dimenticato, manca proprio lui! Il primo, unico e inimitabile caffè della moka: quello più tradizionale insomma! Si tratta di un caffè con una preparazione completamente diversa, che avviene tramite quella che, appunto, si chiama “moka”. La consistenza (e l’apparenza) del caffè della moka è molto diversa da quella del caffè espresso! Ma molta gente – soprattutto i tradizionalisti del caffè di cui parlavamo prima – preferisce questo!

Ogni casa italiana che si rispetti ha almeno una moka, anche inutilizzata, tra il pentolame e gli attrezzi da cucina. La base della moka viene riempita di acqua, poi si inserisce il filtro, lo si riempie di caffè in polvere per la moka, si richiude la caffettiera e la si mette sul fuoco. Quando il caffè “sale” e fa il suo caratteristico rumorino, si spegne il fuoco e lo si serve nelle tazzine.

Qui l’intensità dipende sostanzialmente dal rapporto caffè / acqua che decidete di usare, e lo stesso vale per la quantità. Esistono caffettiere più piccole, con cui si ottengono circa 1 o 2 tazze, e altre con cui se ne possono preparare anche 18 contemporaneamente!

Vi lasciamo una lista delle migliori moka nel caso voleste acquistarne una per la vostra casa:

Bialetti Moka Express Italia Collection in Alluminio (3 tazze)

bialetti tricolore moka

Informazioni su questo articolo:

  • Dal 1933, simbolo indiscusso del Made in Italy in tutto il mondo.
  • Ideale per la preparazione del vero caffè italiano.
  • Esclusiva valvola di sicurezza brevettata Bialetti, ispezionabile e di facile pulizia.
  • Capacità: 3 tazze

 

Bialetti Moka Express Alpina in Alluminio (3 tazze)

bialetti verdi

Informazioni su questo articolo:

  • Un risveglio glorioso: tutta la qualità delle caffettiere Bialetti in onore del glorioso Corpo degli Alpini.
  • Il coperchio e la penna riproducono le caratteristiche distintive del cappello degli Alpini.
  • Massima sicurezza: valvola di sicurezza brevettata, ispezionabile e di facile pulizia.
  • Adatta a tutti i piani di cottura, tranne quelli a induzione.
  • Ottima per la preparazione del vero caffè italiano.

bottone Amazon

 

Barazzoni Caffettiera in Alluminio (3 tazze

barazzoni caffettiera moka

Informazioni su questo articolo:

  • Corpo in alluminio certificato per uso alimentare.
  • Guarnizione in silicone per una durata più lunga e una pulizia più semplice.
  • Non lavabile in lavastoviglie.
  • Adatta a tutte le fonti di calore (esclusa induzione).

bottone Amazon

 

Monix Vitro Express in Alluminio (3 tazze)

monix caffettiera moka

Informazioni su questo articolo:

  • Caffettiera con manico di bachelite termoresistente ergonomico per una presa facile e sicura.
  • Capacità per 3 tazze di caffè – 150 ml.
  • Adatta per tutti i tipi di cucine, eccetto a induzione. Non lavare in lavastoviglie.
  • Finitura alluminio effetto opaco.
  • Esterno ultra resistente e design interno della caldaia senza spigoli per una pulizia più comoda.

bottone Amazon

 

Se volete approfondire invece un altro aspetto della cultura italiana, e cioè la letteratura, correte a vedere il nostro video in cui vi presentiamo 7 grandi classici della letteratura italiana: sicuramente ce n’è qualcuno che non conoscete!

Tutti i link Amazon (amzn.to) sono di affiliazione. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

2 thoughts to “Tutti i tipi di CAFFÈ in ITALIA: nomi, caratteristiche e prezzo!”

  1. Hai dimenticato il migliore tipo di caffè, il caffè coretto. Preferisco il corretto con sambuca o un goccetto dì grappa
    Buon Natale
    Dave

Rispondi