Skip to main content

Indicativo imperfetto (verbi irregolari, modali, ausiliari)

Come si forma l’imperfetto? Quali sono le desinenze dell’imperfetto? Quali sono i verbi irregolari nell’imperfetto? Tutte le risposte sono in questa video-lezione!

Ancora non l’hai fatto? Resta aggiornato, seguici su YouTube, Facebook, Instagram e Twitter!  🙂

L’IMPERFETTO INDICATIVO italiano

L’indicativo è il modo verbale più comune e frequente. Esso è usato per indicare un fatto, un’azione o un’idea che sono reali, certi e oggettivi.

Scopriamo insieme come formare il tempo imperfetto!

Prima di tutto, vediamo l’imperfetto indicativo dei verbi “essere” e “avere”, fondamentali anche perchĂ© fungono da ausiliari per formare i tempi composti di tutti gli altri verbi.

ESSERE AVERE
Io ero

Tu eri

Lui/lei era

Noi eravamo

Voi eravate

Loro erano

Io avevo

Tu avevi

Lui/lei aveva

Noi avevamo

Voi avevate

Loro avevano

Esempio:

Quando ero piccolo, avevo un orso di peluche.

 

Per quanto riguarda tutti gli altri verbi, invece, per formare l’imperfetto indicativo occorre togliere le desinenze dell’infinito (-ARE, -ERE, -IRE) e aggiungere quelle dell’imperfetto.

Ecco le desinenze dell’imperfetto per i vari gruppi di verbi:

Verbi in -ARE Verbi in -ERE Verbi in -IRE
-avo

-avi

-ava

avamo

avate

avano

-evo

-evi

eva

evamo

evate

evano

ivo

-ivi

-iva

ivamo

-ivate

ivano

Possiamo notare che, a differenza del presente indicativo, nell’imperfetto dei verbi in IRE non c’è alcuna distinzione tra la coniugazione dei verbi come “partire” e quella dei verbi come “finire“, ma le desinenze sono le stesse.

 

Ecco alcuni esempi di verbi regolari all’imperfetto:

DARE RIMANERE FINIRE
Io davo

Tu davi

Lui/lei dava

Noi davamo

Voi davate

Loro davano

Io rimanevo

Tu rimanevi

Lui/lei rimaneva

Noi rimanevamo

Voi rimanevate

Loro rimanevano

Io finivo

Tu finivi

Lui/lei finiva

Noi finivamo

Voi finivate

Loro finivano

Esempio:

Da giovane, Luigi dava sempre una mano ai suoi amici.

Quando faceva freddo, rimanevamo sempre a casa.

Quando finivano di lavorare, passavano dal mio negozio.

Sorprendentemente, molti verbi che al presente indicativo sono irregolari assumono una coniugazione completamente regolare all’imperfetto! Ad esempio: andare → io andavo…, tenere → io tenevo…, uscire → io uscivo

 

Rimangono però irregolari anche all’imperfetto i seguenti verbi:

FARE BERE DIRE
Io facevo

Tu facevi

Lui/lei faceva

Noi facevamo

Voi facevate

Loro facevano

Io bevevo

Tu bevevi

Lui/lei beveva

Noi bevevamo

Voi bevevate

Loro bevevano

Io dicevo

Tu dicevi

Lui/lei diceva

Noi dicevamo

Voi dicevate

Loro dicevano

Esempio:

Da piccola, facevo sempre i compiti dopo pranzo.

Voi bevevate sempre il caffè ma ora preferite il tè.

Dicevano che avevi sbagliato.

 

I VERBI MODALI

Infine, diamo un’occhiata ai verbi modali italiani all’imperfetto. Anche la loro coniugazione diventa regolare in questo tempo verbale:

DOVERE POTERE VOLERE SAPERE
Io dovevo

Tu dovevi

Lui/lei doveva

Noi dovevamo

Voi dovevate

Loro dovevano

Io potevo

Tu potevi

Lui/lei poteva

Noi potevamo

Voi potevate

Loro potevano

Io volevo

Tu volevi

Lui/lei voleva

Noi volevamo

Voi volevate

Loro volevano

Io sapevo

Tu sapevi

Lui/lei sapeva

Noi sapevamo

Voi sapevate

Loro sapevano

Esempio:

Quando eravamo piccoli, dovevamo usare la lira e non l’euro.

Prima si poteva fumare nei bar, ora no.

Volevate quell’appartamento o questo?

Come mai sapevate del suo licenziamento? 

… ora sai formare l’imperfetto indicativo italiano! Scopri con il nostro video come e quando usarlo!

Vediamo se hai appreso i contenuti di questa lezione! Prova a fare gli esercizi!

Verbo essere: tu
Verbo avere: loro
Verbo cantare: lui
Verbo andare: io
Verbo dare: voi
Verbo fare: loro
Verbo vedere: lei
Verbo tenere: io
Verbo partire: loro
Verbo finire: tu
Verbo morire: loro
Verbo potere: tu
Verbo sapere: lei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.