Skip to main content

Pronomi complemento: me, te, ce, le, gli, glielo, gliela…

I pronomi complemento possono essere un vero e proprio incubo! Le, ce, gli, glielo, gliela… Come si usano? Come si formano? Scoprilo in questo video! (Non dimenticare di fare gli esercizi dopo il video!)

Ancora non l’hai fatto? Resta aggiornato, seguici su YouTube, Facebook, Instagram e Twitter!  🙂

I pronomi complemento

I pronomi complemento sono la terza tipologia di pronomi personali in italiano. (Non perderti anche la lezione sui pronomi personali soggetto e riflessivi!)

I pronomi complemento possono essere utilizzati sia da soli sia dopo una preposizione (dubbi sulle preposizioni italiane? Ripassale.)

Quando sono usati dopo una preposizione, sono di forma esplicita e seguono sempre il verbo. I pronomi complemento di forma esplicita sono:

ME

TE 

LUI, LEI

NOI

VOI

LORO

Esempi:

Ha sempre parlato bene di sua sorella → di lei

Vado sempre a teatro con il mio fidanzato → con lui

Hanno portato un pacco per i miei zii → per loro 

*Devi dire tutto a me e alla mia amica → a noi 

*Hanno accusato Marco → lui

 

I pronomi complemento contrassegnati con “*“, ossia quello che va da solo e quello introdotto dalla preposizione A, hanno però anche delle forme implicite alternative, messe generalmente prima del verbo!! Vediamo quali sono i pronomi complemento di forma implicita:

 

1) I pronomi complemento che si usano da soli e che rispondono alla domanda “Chi? Che cosa?“:

MI

TI

LO, LA

CI

VI

LI, LE

Esempi:

Paolo sogna me → Paolo mi sogna

Paolo accusa te → Paolo ti accusa

Paolo compra il libro (= lui) → Paolo lo compra

Paolo ascolta sua madre (= lei) → Paolo la ascolta

Paolo indica me e Carlo (= noi) → Paolo ci indica

Paolo sogna te e il tuo cane (= voi) → Paolo vi sogna

Paolo rimprovera i suoi figli (= loro) → Paolo li rimprovera

Paolo mangia le patatine (= loro) → Paolo le mangia

 

2) I pronomi complemento che sono preceduti dalla preposizione “A” e che rispondono alla domanda “A chi? A che cosa?“:

MI

TI

GLI, LE

CI

VI

LORO fa eccezione e segue il verbo invece che precederlo

Esempi:

Paolo pensa a me → Paolo mi pensa

Paolo parla a te → Paolo ti parla

Paolo scrive a suo fratello (= a lui) → Paolo gli scrive

Paolo scrive a sua sorella (= a lei) → Paolo le scrive

Paolo pensa a me e al mio cane (= a noi) → Paolo ci pensa

Paolo parla a te e alla tua amica (= a voi) → Paolo vi parla

Paolo scrive ai suoi genitori (= a loro) → Paolo scrive loro !

 

Cosa succede se questi due tipi di pronomi complemento si trovano insieme nella stessa frase??

Esempi:

1) Francesco dice a me la notizia (= lei).

2) Io racconto a te il mio segreto (= lui).

3) Mio fratello dà a me e ai miei genitori (= a noi) dei regali (= loro). 

4) Io do a te e a tua sorella (= a voi) le mie borse (= loro).

5) Paola regala l’orologio (= lui) al suo fidanzato (= a lui).

6) Federico compra dei fiori (= loro) alla sua fidanzata (= a lei).

7) Roberta regala a loro le sue scarpe (= loro). 

 

Cosa succede quando dobbiamo sostituire entrambi con i pronomi?? 

1) Per sostituire entrambi si usano le forme implicite, che vanno messe tutte e due prima del verbo.

2) Si mette prima la forma implicita del pronome complemento introdotto dalla preposizione “A” (mi, ti, gli, le, ci, vi, loro)

3) Si mette dopo la forma implicita del pronome complemento che va da solo (mi, ti, lo, la, ci, vi, li, le)

 

ATTENZIONE! 

Non dimenticare che, nel sostituire entrambi i pronomi, succede qualcosa ai pronomi messi per primi!!! 

  • Mi, ti, ci, vi seguiti dai pronomi lo, la, li, le diventano me, te, ce, ve

Esempi:

1) Francesco dice a me la notizia (= lei) → Francesco me la dice

2) Io racconto a te il mio segreto (= lui) → Io te lo racconto 

3) Mio fratello dà a me e ai miei genitori (= a noi) dei regali (= loro) → Mio fratello ce li

4) Io do a te e a tua sorella (= a voi) le mie borse (= loro) → Io ve le do

 

  • Gli, le seguiti dai pronomi lo, la, li, le diventano una parola sola con questi ultimi (uniti da una “e“): glielo, gliela, glieligliele → usati sia per uomini che per donne! (anche “le” diventa “gli”…)

Esempi:

5) Paola regala l’orologio (= lui) al suo fidanzato (= a lui) → Paola glielo regala

6) Federico compra dei fiori (= loro) alla sua fidanzata (= a lei) → Federico glieli compra

 

  • Loro, invece, non cambia! Lo mettiamo sempre dopo il verbo, mentre l’altro pronome va messo prima del verbo

7) Roberta regala a loro le sue scarpe (= loro) → Roberta le regala loro !

Ora, impara i pronomi relativi!

Vediamo se hai appreso i contenuti di questa lezione! Prova a fare gli esercizi!

Scrivi il pronome complemento corretto: ho chiamato Cesare = ho chiamato
Scrivi il pronome complemento corretto: esco sempre con i miei amici = esco sempre con
Scrivi il pronome complemento corretto: l’ho fatto per Teresa = l’ho fatto per
Seleziona la forma implicita corretta: Silvio ha comprato molti regali a me
Seleziona la forma implicita corretta: ho detto cosa fare a Marco
Riscrivi la frase usando i pronomi impliciti: abbiamo visto Matteo =
Riscrivi la frase usando i pronomi impliciti: ha dato il pacco a te =
Riscrivi la frase usando i pronomi impliciti: ha chiamato me =
Seleziona la forma implicita corretta: mio cugino ha dato il cellulare a me e mio fratello
Seleziona la forma esplicita corretta: ve l’ho detto

4 thoughts to “Pronomi complemento: me, te, ce, le, gli, glielo, gliela…”

  1. Riesce a fare un argomento cosí difficile e complesso agli stranieri molto
    piú facile di capire (scusi
    la mancanza dell`acccento grave).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.