Cosa visitare a TRANI, in Puglia (Italia) – VLOG alla scoperta della Perla del Sud

In questo video parleremo di una delle città più belle, vive ed interessanti della Puglia: Trani. Adesso, probabilmente, questo nome non vi dirà niente, ma sono sicuro che, appena scoprirete le bellezze che la città ha da offrirvi, non lo dimenticherete facilmente. Siete pronti? Iniziamo!

Facebook logo Instagram logo Twitter logo YouTube logo TikTok Logo Pinterest logo

TRANI e le sue bellezze

Secondo la leggenda, Trani, è stata fondata da Tirreno, mitico figlio dell’eroe omerico Diomede. Infatti, prima del IV secolo, la città veniva chiamata con il nome Tirenum o Turenum. Questa ipotesi, però, è considerata poco affidabile dagli studiosi, i quali hanno sviluppato due teorie più convincenti a riguardo:

  1. Il termine ‘Trani’ può essere stato dato alla città in onore dell’imperatore Traiano.
  2. Il termine ‘Trani’ deriva da trana/traina, che indica un’insenatura adatta alla pesca (ipotesi più verosimile);

Oltre che per le sue viste mozzafiato, la città di Trani è famosa anche per una particolare tipologia di marmo (la pietra di Trani), ma anche per la ricca produzione dell’olio extravergine di oliva e del vino moscato di Trani.

Inoltre, la città ha dato i natali (è il luogo di nascita) a vari attori famosi, sia in Italia, che all’estero, come ad esempio:

  • Bianca Nappi, che potete vedere nella serie televisiva Le Indagini di Lolita Lobosco (miniserie girata a Bari);
  • Riccardo Scamarcio, il quale ha recitato in film italiani di successo, ma anche in produzioni internazionali.

 

I monumenti e luoghi d’interesse di Trani

La città di Trani viene considerata una città d’arte, perché può vantare di un ampio patrimonio artistico e architettonico: chiese, monasteri, giardini e palazzi storici, oltre che la famosa Cattedrale sul mare e il Castello svevo.

La Cattedrale di San Nicola Pellegrino

La Cattedrale di San Nicola Pellegrino è, senza ombra di dubbio, la costruzione più conosciuta e prestigiosa della città pugliese. Si trova vicino al porto, accanto al mare e spicca particolarmente per la sua imponenza. La Cattedrale è uno degli esempi dello stile romanico-pugliese, realizzata con la famosa pietra di Trani (di cui abbiamo parlato poco fa) a partire dal 1099, con lo scopo di raccogliere le reliquie di San Nicola Pellegrino (oggi patrono della città).

Interessante da visitare è anche la Cripta di San Nicola, con le sue 28 colonne eleganti.

 

Il Castello Svevo

Il Castello Svevo di Trani risale al XIII secolo (edificato nel 1233), durante la denominazione degli Svevi. Infatti, è stato realizzato da Federico II come dimora per suo figlio Manfredi, il quale nel 1259 vi convogliò a nozze con Elena Ducas, la sua seconda moglie.

 

La Villa comunale di Trani

La Villa comunale è il giardino più grande della città, si estende su un terrazzamento a picco sul mare ed è immerso nel verde. La Villa è posizionata in modo tale che, dal lato sud, sia possibile ammirare la vista panoramica del lungomare che arriva fino al Monastero di Santa Maria di Colonna; mentre, dal lato nord, si giunge al Fortino.

L’inaugurazione della Villa risale al 1824, ma nel corso del tempo venne ampliata grazie ad operazioni di bonifica dei terreni a sud.

La Villa comunale è dominata da fauna e flora: palme, lecci, querce, pini, aiuole con fiori, vasche che ospitano 500 pesci di diverse specie provenienti da laghi e fiumi di tutto il mondo e simpaticissimi pappagalli. Questo è il luogo ideale per le famiglie con bambini e per chi cerca un po’ di riposo quando l’estate torrida non dà tregua.

 

La cucina tranese

Nella città di Trani si mangia bene? Certo, è una città italiana e in Italia è impossibile mangiare male!

La cucina tranese è decisamente semplice e genuina, basata sui prodotti del territorio e le antiche ricette pugliesi, che rispettano rigorosamente la cucina mediterranea. Vediamo adesso quali sono i piatti tipici di Trani:

  • Orecchiette pugliesi con cime di rapa
  • Orecchiette pugliesi con cozze e vongole
  • Riso, patate e cozze cotte al forno
  • Orata alla pugliese
  • Alici arraganate
  • Fagottino di alici su caponatina di verdure
  • Ziti al forno alla tranese

Tutti questi piatti sono da accompagnare con il famoso vino Moscato della città.

Se, invece, volete tenervi un po’ più leggeri, un aperitivo sul lungomare, rigorosamente a base di piatti di mare, è quello che fa al caso vostro!

… la Puglia vi sta facendo sognare? Allora dovreste visitare anche Polignano a Mare!

Se invece vi piace il nostro monopattino, potete acquistarlo sul sito ufficiale di Cecotec!

Rispondi