Skip to main content

Il FUTURO italiano (semplice e composto): come si forma e quando si usa!

Oggi continueremo a studiare il sistema verbale italiano occupandoci, in particolare, del FUTURO: come si forma e quando si usa! Non perderti questa lezione!

Ancora non l’hai fatto? Resta aggiornato, seguici su YouTubeFacebookInstagram e Twitter!  🙂

FUTURO SEMPLICE e FUTURO ANTERIORE: morfologia e uso

Il futuro italiano si divide in: semplice e composto.

FUTURO SEMPLICE

La buona notizia è che le desinenze del futuro semplice sono uguali per tutti i gruppi di verbi! Bello no? 😉

Inoltre, le desinenze nel futuro non vanno aggiunte alla radice del verbo, bensì all’intero verbo escludendo l’ultima vocale -E.

Vediamo subito un esempio per ogni gruppo:

PARLARE SCRIVERE DORMIRE
io parlerò io scriverò io dormirò
tu parlerai tu scriverai tu dormirai
lui / lei parlerà lui / lei scriverà lui / lei dormirà
noi parleremo noi scriveremo noi dormiremo
voi parlerete voi scriverete voi dormirete
loro parleranno loro scriveranno loro dormiranno

Hai notato la particolarità dei verbi in -ARE? La lettera -A di -ARE diventa una -E!

 

ATTENZIONE:

I verbi che terminano in -CARE e -GARE prendono una H dopo la -C e la -G in tutte le persone!

Per esempio:

PAGARE COMUNICARE
io pagherò io comunicherò
tu pagherai tu comunicherai
lui / lei pagherà lui / lei comunicherà
noi pagheremo noi comunicheremo
voi pagherete voi comunicherete
loro pagheranno loro comunicheranno

 

Invece, i verbi in -CIARE e -GIARE perdono la -I in tutte le persone!

Per esempio:

COMINCIARE MANGIARE
io comincerò io mangerò
tu comincerai tu mangerai
lui / lei comincerà lui / lei mangerà
noi cominceremo noi mangeremo
voi comincerete voi mangerete
loro cominceranno loro mangeranno

 

Pensi che sia finita qua? Purtroppo no!

I verbi ESSERE e AVERE, ovviamente, sono totalmente irregolari! Ecco le loro coniugazioni al futuro semplice:

ESSERE AVERE
io sarò io avrò
tu sarai tu avrai
lui / lei sarà lui / lei avrà
noi saremo noi avremo
voi sarete voi avrete
loro saranno loro avranno

 

Altre irregolarità che meritano di essere ricordate sono:

1) alcuni verbi in -ARE come DARE, FARE e STARE non cambiano la -A in -E. Ecco le loro coniugazioni complete:

DARE FARE STARE
io darò io farò io starò
tu darai tu farai tu starai
lui / lei darà lui / lei farà lui / lei starà
noi daremo noi faremo noi staremo
voi darete voi farete voi starete
loro daranno loro faranno loro staranno

 

2) alcuni verbi in -ERE come DOVERE, SAPERE, VIVERE, POTERE, VEDERE, CADERE (N.B. tra questi, anche ANDARE!!!) si comportano come AVERE, vale a dire perdono anche la prima E oltre che la seconda! Ecco le coniugazioni complete:

DOVERE SAPERE VIVERE
io dovrò io saprò io vivrò
tu dovrai tu saprai tu vivrai
lui / lei dovrà lui / lei saprà lui / lei vivrà
noi dovremo noi sapremo noi vivremo
voi dovrete voi saprete voi vivrete
loro dovranno loro sapranno loro vivranno

 

POTERE VEDERE CADERE
io potrò io vedrò io cadrò
tu potrai tu vedrai tu cadrai
lui / lei potrà lui / lei vedrà lui / lei cadrà
noi potremo noi vedremo noi cadremo
voi potrete voi vedrete voi cadrete
loro potranno loro vedranno loro cadranno

 

ANDARE
io andrò
tu andrai
lui / lei andrà
noi andremo
voi andrete
loro andranno

 

3) altri verbi, invece, perdono non solo la desinenza, ma anche parte della radice, e sono caratterizzati dalla presenza della doppia erre “rr”… Questo accade con VENIRE, RIMANERE, MANTENERE, TENERE, VOLERE e BERE. Ecco le coniugazioni:

VENIRE RIMANERE MANTENERE
io verrò io rimarrò io manterrò
tu verrai tu rimarrai tu manterrai
lui / lei verrà lui / lei rimarrà lui / lei manterrà
noi verremo noi rimarremo noi manterremo
voi verrete voi rimarrete voi manterrete
loro verranno loro rimarranno loro manterranno

 

TENERE VOLERE BERE
io terrò io vorrò io berrò
tu terrai tu vorrai tu berrai
lui / lei terrà lui / lei vorrà lui / lei berrà
noi terremo noi vorremo noi berremo
voi terrete voi vorrete voi berrete
Loro terranno loro vorranno loro berranno

 

Quando USARE il FUTURO SEMPLICE in italiano?

1. Ovviamente, si usa per esprimere azioni ancora da compiere.

Per esempio:

L’anno prossimo andrò in Brasile.

ATTENZIONE! Con questo significato, noi italiani spesso utilizziamo il presente al posto del futuro, in particolare quando si tratta di un futuro vicino.

Per esempio:

Domani incontriamo il Presidente

è come dire

Domani incontreremo il Presidente

 

2. Inoltre, usiamo il futuro anche per esprimere insicurezza, dubbi

Per esempio:

È buio fuori, sembra molto tardi… Che ore saranno?

 

3. Un altro uso molto interessante è quello del futuro per esprimere ipotesi.

Per esempio:

Questo vestito costerà almeno 400 euro! Non posso permettermelo!

 

4. Usiamo il futuro anche per togliere importanza ad un argomento… questo è chiamato FUTURO CONCESSIVO!

Per esempio:

Luisa sarà anche una brava ragazza, ma proprio non la sopporto! Mi sta qui! 

Sapevi che l’espressione “Mi sta qui!” è di solito accompagnata, in italiano, da un gesto? Impara i gesti italiani con il nostro video!

 

 

Hai ancora un po’ di energia? Bene! Vediamo allora il…

FUTURO COMPOSTO o ANTERIORE

Per formare il futuro composto o anteriore serve solo il futuro del verbo ESSERE o AVERE (a seconda di quello che regge il nostro verbo) + il participio passato del verbo.

Ripassa con la nostra lezione con quali verbi usare ESSERE e con quali usare AVERE!

Per esempio:

ANDARE FINIRE
io sarò andato/a io avrò finito
tu sarai andato/a tu avrai finito
lui / lei sarà andato/a lui / lei avrà finito
noi saremo andati/e noi avremo finito
voi sarete andati/e voi avrete finito
loro saranno andati/e loro avranno finito

 

Quando USARE il FUTURO COMPOSTO o ANTERIORE in italiano?

1. Il futuro anteriore si usa in combinazione con il futuro semplice, per esprimere due azioni di cui una accade dopo l’altra (il futuro anteriore esprime quella precedente)

Per esempio:

Quando avrai finito di mangiare, andremo al cinema.

Non appena saremo arrivati a Parigi, visiteremo la Torre Eiffel!

Dubbi sulla parolina APPENA? Impara tutti i suoi significati con la nostra lezione!

 

2. Inoltre, lo usiamo negli stessi casi in cui abbiamo il futuro semplice, ma per esprimere un’azione al passato.

Per esempio, un’ipotesi al passato:

Oggi Luigi ha mal di testa. Sicuramente avrà dormito poco ieri sera. 

 

Se hai ancora dubbi facci sapere nei commenti!

Vediamo se hai appreso i contenuti di questa lezione! Prova a fare gli esercizi!

L'anno prossimo io e mio fratello ___ i nostri zii in America
Ti ___ quando ___ in viaggio?
Alla mia festa si ___ tanto sushi!
La bambina sta piangendo! Non ___ andare a scuola...
Quando ___ di lavorare, ci ___ in California!
Se ___ in piscina, ___ sicuramente!
Professore, la prossima settimana non ___ seguire le lezioni! Mi dispiace...
Stasera Paolo e Luigi ___ troppo e domani ___ mal di testa!
Non appena ___ di prepararmi, ___!

 

6 thoughts to “Il FUTURO italiano (semplice e composto): come si forma e quando si usa!”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.